Dove siamo

La Casa Vacanze “Rupe sui Sassi” è ubicata a Matera in Vico I Casalnuovo, 28, in una posizione ideale e privilegiata per la visita della città. La casa è, infatti, allocata lungo la direttrice di Via Casalnuovo che separa il Rione del Sasso Caveoso dalla centrale Via Lucana.

Il suo nome deriva dal fatto che è disposta su un crinale di roccia che sovrasta gli antichi rioni di Matera, nei pressi del complesso monastico del Convicinio di S. Antonio formato da quattro chiese rupestri risalenti al XII/XIII sec.


(courtesy by Terra Lucana - Decibel Studio Matera)
 
Scendendo lungo il dislivello, si raggiunge rapidamente il punto focale del Sasso Caveoso, con la piazza San Pietro Caveoso e la chiesa omonima, sovrastate dalle due chiese rupestri di Madonna dell’Idris e San Giovanni in Monterrone, sormontate da una croce in ferro.
Da Piazza San Pietro Caveoso si raggiunge l’altro rione storico, il Sasso Barisano, con le più importanti vie dei Fiorentini e D’Addozio, che risalgono la china verso il superiore Centro Storico, con le centrali piazze Vittorio Veneto e San Giovanni.
Dall’abitazione si raggiunge facilmente il Castello Tramontano e la centrale Piazza Pascoli dove ha sede Palazzo Lanfranchi, ex convento, oggi Museo d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata che ospita, tra l’altro, il famoso dipinto di Carlo Levi “Lucania ‘61”; via Ridola con l’omonimo Museo Archeologico che custodisce reperti archeologici del Paleolitico, del Neolitico e del periodo magno-greco. Proseguendo si raggiunge Piazza San Francesco con l’omonima chiesa, piazza del Sedile dove ha sede il Conservatorio di Musica e piazza Duomo con la magnifica Cattedrale in stile romanico all’esterno e barocco all’interno, nei cui pressi si trovano il MUSMA (Museo d’arte contemporanea), Casa Noha (bene del FAI) e Casa Ortega, che ospita alcuni dipinti del famoso pittore spagnolo e le maioliche dell’artista materano, suo allievo, Peppino Mitarotonda.

Nella mappa qui sotto, accessibile anche all’indirizzo http://goo.gl/7VHcUl, è possibile individuare le principali destinazioni d’interesse storico, architettonico e artistico della città antica.